Gnatologia - Articolazione mandibolare

Gnatologia / Masticazione / Postura

Un sorriso armonioso ed una corretta occlusione sono i presupposti per una buona e fisiologica masticazione.

Articolazione mandibolare

Soffri di dolore alla cervicale? Oppure di fastidiosi rumori all’orecchio? O anche di click alla mandibola?

Se la risposta è SI, ti consigliamo di contattare lo specialista che si occupa di tali disturbi: lo Gnatologo.

 

gnatologia-prima

Caso ClinicoPrima della terapia

gnatologia-dopo

Caso ClinicoDopo la terapia


La gnatologia (termine proveniente dal greco, che vuol dire “studio della mandibola”) è una branca odontoiatrica che studia e cura tutti quei problemi legati al mal funzionamento del Sistema Masticatorio, costituito dai denti, dai muscoli facciali, dall’articolazione temporo-mandibolare (ATM) e dal sistema nervoso.

Si tratta di una disciplina nata intorno agli anni ’60, differente dall’ortodonzia, che si occupa, invece, di riallineare i singoli denti.

Le disfunzioni della bocca prendono il nome di DTM (Disturbi Temporo-Mandibolari) o DCM (Disfunzioni Cranio-Mandibolari) e sono un gruppo eterogeneo di alterazioni che possono risultare anche molto disagevoli per il paziente.

Non dimentichiamo che tutto il sistema stomatognatico deve svolgere diverse funzioni, tra le quali, quella più importante, è la deglutizione, che viene eseguita circa 2000 volte al giorno, coinvolgendo quasi 80 muscoli. Vengono poi le funzioni complementari, come ad esempio la masticazione, la fonazione e la respirazione.

Proviamo ad immaginare cosa può succedere se anche solo uno di questi muscoli si blocca, o subisce un’alterazione. L’organismo umano è una macchina perfetta, in cui tutto è ben collegato e funzionale. Un dolore, ad esempio, alla mandibola, può alterare tutto l’equilibrio fisiologico del corpo, causando fenomeni artritici, artrosici, posturali, un’alterazione della vista (strabismi), ecc. Insomma, i denti possono essere la causa primaria o secondaria di vari disturbi gnatologici.

Il problema è che andiamo dal dentista troppo tardi! La maggior parte delle persone contatta uno specialista solo se rimane con la bocca aperta, bloccata, oppure se avverte un dolore talmente forte da non riuscire più a gestirlo. Ecco, tutto ciò è quasi sempre una conseguenza di enormi adattamenti a cui la persona sottopone il proprio sistema stomatognatico.

Ai rumori articolari, soprattutto quando sono di piccola entità, non si dà quasi mai la giusta importanza. Invece questi sono i primi segnali su cui si dovrebbe indagare seriamente.

L’obiettivo principale della gnatologia, infatti, è proprio quello di curare i primi campanelli di allarme, espressi tramite i seguenti sintomi cranio-cervico-mandibolari:

  • le cefalee
  • gli acufeni
  • il bruxismo
  • il click alla mandibola (rumori articolari durante i movimenti mandibolari)
  • limitazione dei movimenti di apertura della mandibola
  • le apnee notturne
  • i rumori articolari
  • i problemi di masticazione e di fonazione
  • l’instabilità motoria
  • i problemi posturali
  • dolori alla schiena e alle gambe

La comparsa dei sintomi gnatologici può essere acuta oppure cronica, con dolore persistente. Di solito, con il passare degli anni, questi sintomi tendono al peggioramento, se non adeguatamente curati.

I fattori causali possono essere: lo stress e l'occlusione. Quindi, in primis, è necessario rimuovere questi fattori, riducendo la tensione emotiva; successivamente, si procede con la riabilitazione Protesica od Ortodontica per risolvere la malocclusione. Nei pazienti che hanno perso molti denti e che non hanno una protesi è molto importante riabilitare da subito la masticazione.

Il trattamento prevede:

  • un’attenta valutazione clinica (anamnesi) del paziente;
  • mirati esami strumentali (valutazione 3D del cranio e risonanza magnetica ATM);
  • trattamenti personalizzati eseguiti attraverso manipolazioni, sedute di fisioterapia, correzione posturale e ortodonzia.

Molto utilizzato è anche il bite, un dispositivo orale che permette di migliorare lo stato di alcune disfunzioni mandibolo-articolari.

Un fattore che aggrava questo tipo d i disturbi è la parafunzione: ossia un insieme di attività inconsce che il paziente compie a carico del sistema stomatognatico, comoe ad esempio lo sfregamento dei denti, il serramento, e il tapping (sbattimento ripetuto dei denti)

Grazie ad una visita gnatologica puoi individuare tempestivamente la causa del tuo malessere e ritrovare il giusto equilibrio tra i tuoi denti, i tuoi muscoli e le tue ossa!

Cosa aspetti?

Approfondimenti